A Jesi il 4 novembre la premiazione del VI Premio di Poesia “L’arte in versi”. Premio alla Carriera a Dante Maffia.

Cresce l’attesa per l’imminente cerimonia di premiazione della sesta edizione del noto premio nazionale di poesia “L’arte in versi” fondato e presieduto dal poeta e scrittore Lorenzo Spurio e organizzato dall’Associazione Culturale Euterpe di Jesi con il patrocinio morale di Comune, Provincia e Regione.

L’appuntamento è fissato al 4 novembre prossimo a partire dalle 17:30 presso la Sala Maggiore del Palazzo dei Convegni a Jesi (Corso G. Matteotti 19). L’evento, liberamente aperto al pubblico e impreziosito dagli interventi musicali del Maestro Massimo Agostinelli, sarà presentato da Lorenzo Spurio e interverranno Susanna Polimanti (Presidente di Giuria) e i membri della Commissione di Giuria che negli scorsi mesi hanno dato lettura a un totale di 1100 componimenti pervenuti per le varie sezioni da ogni parte d’Italia e anche da alcuni paesi stranieri.

Quest’anno il podio, per la sezione poesia in lingua italiana, è stato raggiunto da tre poeti pugliesi: al primo posto la foggiana Valeria D’Amico e a seguire Alessandro Lattarulo di Bari (2° posto) e Tina Ferreri Tiberio di San Ferdinando di Puglia (3° Posto). Il Premio Speciale “Trofeo Euterpe” è stato attribuito al poeta calabrese Angelo Canino con la poesia dialettale in acrese “Aleppo”. Per la sezione poesia in dialetto i vincitori assoluti sono risultati Luciano Gentiletti di Rocca Priora (Roma) al 1° posto; Giampaolo Ricci di Treia (Macerata) al 2° posto e Armando Maiolica di Trentola Ducenta (Caserta) al 3° posto. Per la sezione haiku: Eufemia Griffo di Settimo Milanese al 1° posto; Lorena Gino di Ventimiglia al 2° posto e Maria Laura Valente di Cesena al 3° posto. Per la sezione critica poetica il podio è stato raggiunto e conquistato da Lucia Bonanni di Scarperia/S. Piero a Sieve (Firenze) con un saggio dedicato agli scritti di Dino Campana; a seguire Raffaele Guadagnin di Feltre (Belluno) con un testo dal titolo “Carla e i Novissimi” (2° posto) mentre il 3° premio è stato conseguito da Maria Grazia Ferraris di Gavirate (Varese) con un approfondimento su una poesia di Marina Cvetaeva.

IMG_1531
Un momento della premiazione della scorsa edizione del Premio. Il tavolo della Commissione di Giuria

La Commissione di Giuria, presieduta da Susanna Polimanti, era composta da esponenti del panorama culturale italiano contemporaneo: poeti, scrittori, recensionisti e saggisti ed era così formata: Michela Zanarella, Valentina Meloni, Alessandra Prospero, Emanuele Marcuccio, Stefano Baldinu, Giuseppe Guidolin, Vincenzo Monfregola, Antonio Melillo, Francesco Martillotto.

Le Associazioni culturali “Le Ragunanze” di Roma, “Centro Insieme Onlus” di Napoli e “Verbumlandi-art” di Galatone (Lecce), che intrattengono rapporti di amicizia e collaborazione con la Associazione Culturale Euterpe, organizzatrice del Premio, hanno gentilmente fornito delle targhe quali Premi Speciali che sono andati rispettivamente ai poeti Massimo Vito Massa di Bari (Premio Speciale “Le Ragunanze”), Fabiano Braccini di Milano (Premio Speciale “Centro Insieme”) e Gaetano Catalani di Ardore Marina – RC (Premio Speciale “Verbumlandi-art”). La Presidente di Giuria, Susanna Polimanti, ha inoltre inteso conferire alla poetessa savonese Rita Muscardin, autrice della lirica “Ha mani invisibili la morte”, il Premio Speciale del Presidente di Giuria.

Come da tradizione il Premio ha deciso di conferire i Premi Speciali “Alla Memoria” a due intellettuali rimarchevoli della scena poetica italiana del Secolo scorso. Quest’anno tali riconoscimenti andranno alla poetessa popolare messinese Maria Costa (1926-2016) e al poeta, giornalista ed editore milanese Alessandro Miano (1920-1994).

Durante la cerimonia la poetessa Costa verrà ricordata anche per mezzo della proiezione video del documentario sulla sua vicenda umana e letteraria “Come le onde” realizzato alcuni anni fa dal giovane regista siciliano Fabio Schifilliti e dalla lettura di alcuni suoi versi nel dialetto originario da parte di Vincenzo Prediletto. Il Presidente Spurio così ha motivato alla Stampa la decisione di tale attribuzione di un Premio alla sua Memoria: “Un riconoscimento sentito e doveroso a una voce distinta e corale, che ha parlato delle tradizioni mitiche e popolari della gente di Messina descrivendone con immensità il fare pratico, la vita di mare e un’età ancorata a modelli di vita ormai lontani ma che si ha necessità di ricordare e rivivere. La voce della Costa ha vergato pagine di autenticità lirica consegnando a noi tutti un testamento di memorie che debbono essere conservate con rispetto e orgoglio”.

A rappresentare la figura dell’editore Alessandro Miano, al quale verrà conferito l’altro Premio Speciale “Alla Memoria”, sarà, invece, il nipote Michele che ha abbracciato la densa eredità artistica del suo avo. Su questa ulteriore decisione della Giuria il Presidente Spurio così ha argomentato: “L’ambito riconoscimento attribuito ad Alessandro Miano a distanza di vari anni dalla sua dipartita è elemento necessario per riscoprire un importante e instancabile promotore culturale che, in aggiunta alla seria e puntuale attività giornalistica, diede la possibilità di venir fuori, per mezzo della rivista “Il Davide” alcuni intellettuali che negli anni successivi si sarebbero imposti. Due nomi sono più che sufficienti: Pier Paolo Pasolini e Leonardo Sciascia”.

Con particolare onore e orgoglio dell’intera Associazione e organizzazione del Premio, al noto poeta, scrittore, critico letterario e d’arte Dante Maffia verrà attribuito il massimo riconoscimento nella forma del Premio Speciale “Alla Carriera”. Originario della Calabria, Maffia vive e lavora da tanti anni nella Capitale dove venne scoperto poeticamente da Aldo Palazzeschi. Nel corso degli anni le sue pubblicazioni poetiche, narrative e saggistiche si sono susseguite, tutte con ampio apprezzamento di critica e di pubblico. Su di lui hanno scritto i maggiori intellettuali italiani e stranieri tra cui Mario Praz, Italo Calvino, Mario Vargas Llosa, Giorgio Caproni, Tullio De Mauro, Claudio Magris, Maria Luisa Spaziani, Dacia Maraini, Mario Luzi, etc. Vincitore dei maggiori premi letterari nazionali e internazionali, ha ricevuto riconoscimenti anche da parte della Presidenza della Repubblica; numerosissime le monografie e le tesi di laurea sulla sua attività letteraria.

 

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327-5914963

 

locandina_premiazione 6aiv-page-001

Annunci

“Dentro il mio vento” di Michela Tombi sabato 21 ottobre alla Diocesana

tombi-page-001

Sabato 21 ottobre alle ore 17 si terrà presso la Biblioteca Diocesana “Cardinale Petrucci” di Jesi la presentazione del nuovo libro della poetessa pesarese Michela Tombi intitolato “Dentro il mio vento” (con prefazione di Lorenzo Spurio e nota di Antonio Cerquarelli). Una silloge dedicata e imperniata sui motivi affascinanti della natura, tra gli spazi incontaminati e i colloqui intimi con gli ambienti piacevoli della nostra Regione. Canti di amicizia e riconoscenza al creato dove è palpabile l’amore per l’universo e la centralità della figura dell’uomo pervaso da intenti solidali e moniti altruistici. L’incontro, organizzato dalla Associazione Culturale Euterpe con il patrocinio del Comune di Jesi e della Provincia di Ancona è l’ultimo appuntamento del ciclo di eventi presso la Diocesana di “incontri con l’autore” dopo la presentazione del romanzo autobiografico “Mai via da te” della scrittrice partenopea Cinzia Perrone e della poesia profonda ed esistenziale di Laura Corraducci raccolta in “Il Canto di Cecilia”.

A parlare del libro di Michela Tombi saranno il poeta Elvio Angeletti, il collaboratore della rivista di letteratura “Euterpe” Stefano Bardi mentre il critico letterario prof. Vincenzo Prediletto intervisterà la poetessa pesarese. L’incontro è liberamente aperto al pubblico.

 

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327-5914963

 

La selezione di autori per l’antologia benefica “Adriatico. Emozioni tra parole d’onde e sentimenti”

La Associazione Culturale Euterpe dopo attenta operazione di lettura dei tanti materiali giunti per la partecipazione della antologia tematica sul mar Adriatico intitolata “Adriatico. Emozioni tra parole d’onde e sentimenti”  i cui ricavi andranno destinati a sostenere lo IOM – Istituto Oncologico Marchigiano rende nota la lista degli autori e dei relativi brani selezionati per la antologia.

Si fa presente che ciascun autore verrà contattato personalmente al suo indirizzo mail dove riceverà maggiori informazioni inerenti al progetto e alla necessaria compilazione della dichiarazione quale consenso per la pubblicazione.

Racconti:

AMADEI Alice – Il vento soffiava piano

ANGELELLI Rita – La grotta degli schiavi

BAIOCCO Giuseppe – Allucinosi oceanica

BOLOGNESI Bruno – Quelli del “blu bar”

CASALE Gioia – Illusioni azzurre

CECERE Ester – Le luci del Natale

ÇELA Zija – La madre di Odeta

CERIONI Pietro – La promessa

COMANDUCCI Maurizio – Marco e la Rosi

CONTI Stefano – Uno scoglio in Croazia

COPPARI Elena – La sirenetta

DE STASIO Carmen – Goccia di mare avito

DI DOMENICO Maria Rosaria – La donna del mare

EMIRI Loretta – Poetica dell’Adriatico

GIUNTINI Cristina – All’incrocio dei mari

GRIMANI Eugenia – La libertà

IERACE Gaia – L’inverno di Adriano

INFANTE Maria Teresa – Sos: Adriatico

LO BLUNDO Marina – La mareggiata

MARCELLI Lorena – Torno a casa

MARINUCCI Roberta – Branchie

MINONNE Santino – I fuochi di Castro

MOLL Laura – La finestra sul mare

MONTALI Alessandra – Il mare non saprà

PESARINI Marcello Maria – Tapolina scoprì il traffico di rifiuti

RAGOZZINO Andrea – Il riflesso che ascolta

RAINERO Pietro – La befana vien di notte

SERACINI Silvia – Il tempo più breve

TESANOVIC Jasmina – Balcani

TRIGGIANI Rosella – Il sapore delle città di mare

TRIGLIA Rosario – Sogni infantili

TRIVAK Bogdana – Viaggio invisibile verso Spalato

VANNINI Angelo – Cose accadute

VENTURINI Gloria – Una culla nell’immenso

VIGNAROLI Stefano – Il salnitraio e il pescatore

 

Poesie:

ANDREANI Gabriele – Sogno profondo

ANGELETTI Elvio – I ragazzi del mare

ANSEVINI Andrea – Il Conero

ARGNANI Davide – Senza titolo

BELLO Diego – Unione primordiale

BENEDETTI Elisa – Palloncini

BIANCHI Lorena – Il mare

BOLLA Giorgio – Mare nostrum

BONANNI Lucia – Questo mare

BRUNELLI Antonella – Il mio mare

BUDINIS Mirella – Verso acque blu e tranquille

BUFANO Pasquale – Nord sud est

BULDRINI Flavia – Del mare

CALCINA Antonietta – Profumo di mare

CAMELLINI Sergio – Lassù, dal Conero

CAROL Mery – Oltre in cancello

CIMARELLI Marinella – Due lembi di terra

CIMINO Annalena – Dalla finestra (Lanterna blu)

COCCO Diego – L’ultima maschera

COSSU Marisa – E così passa il tempo

CROTTI Osvaldo – L’in-canto di mare

CUCCO Franco – Sognare un sogno

CURZI Valtero – Lontananze di un ideale canto d’amore

D’AMICO Maria Luisa – Terre di mare

DABIZINOVIC Ervina – Senza il mondo

DE MAGLIE Assunta – L’eterno flutto del mare

DELLABELLA Cristiano – Mare

DI IORIO Rosanna – Tempio dell’amore

DOGANI Dajana – La mia terra

DONA’ Franca – L’eterno canto del mare

DUCA RUGGERI Germana – Sorelle acqua e terre

DUI Benedetta – Mattina d’estate

DURANTI Franco – Marina d’agosto

ELFO Artico – Otranto, millequattrocentottanta

FALA’ Leila – Granchi

FERRERI TIBERIO Tina – Adriatico, mare superum!

FIORINI Manrico – Strana voglia

FIORITO Antonio – Acquerello

FREDDI Elisabetta – Mare

FUSCO Loretta – Miramare

GALLI Sabrina – Un’ultima volta

GARDINI Attilio – Frange il flutto

GRECO Salvatore – Il mare di Marzocca

GREGORINI Daniela – Dove l’eterna onda

GRILLI Elvio – Il buongiorno del mare

IBBA Mariagnese – La calza di seta

JAUKOVIĆ Desanka – La clessidra adriatica

KELMEDI Mardena – Patria

KURTI Irma – Non è questo il mare

LANDINI Marisa – Io e il mare

LATINI Luciana – San Benedetto del Tronto

LAZIC Radmila – Lavori di casa

LO PRESTI Salvo – Segreti sulla riva

LOJDL Milica – Sognando

LONGHI Leonardo – Il mare Adriatico

MAIOLICA Armando – Fresco pomeriggio d’agosto

MALTEMPI Lena – Di… ritorno

MANCINI Fernanda – Mediterraneo

MARALDI Maurizio – Cervia

MARCUCCI PINOLI Alessandro Nani – E’ passato un altro anno

MARSEGLIA Fausto – Mare d’autunno

MASSA MASSIMO VITO – Appello senza nomi

MINGA GENTIANA – Senza titolo

NIKOLLI Tonin – Adriatico

OPPIO Danila – Monte sulle onde

PALAZZESI Gianni – I ricordi come un’onda

PANOV Borče – Catena di sabbia

PASQUALI Miriam – Essere come il mare

PASTAKAS Sotirios – Capodanno degli estranei

PATONICO Franco – Mare rosa

PELLEGRINI Stefania – Se dell’emozione il canto

PERGOLINI Andrea – Adriatico mare

PETROVIČ VERNIKOV Borut – Ricordando Sagitto

PICCINNO Claudia – Mare nostrum

PIERANDREI Patrizia – Una lingua di mare

PIERGIGLI Matteo – La falce

PREDILETTO Vincenzo – Mondo mare

QUARANTA PROVENZANO Giulia – Mare sperum

RANTINI Chiara – I cieli di Comacchio

RICHTER Melita – Cattedrale di vergogna

ROMBOLA’ Francesca Rita – Comparazioni

SALVUCCI Luciana – Carnevale a Venezia

SARTARELLI Oscar – Unica sponda, unico cuore

SCARPONI Mariella – L’odore del sale

SCAVOLINI Tania – Il coraggio di un nuovo viaggio

SIGNORINI Marcello – Respirare il mare

SILVESTRINI Maria Pia – Il mare dentro

SOLLAKU Noe’ Shpend – Estratto da Pometto

SPATARU Liliana – Quanto uno sguardo

SPERA Teresa – Mare

SPURIO Lorenzo – Le tamerici danzano

SQUARCIA Marco – Soffice luce

STANIŠIĆ Božidar – Ombre sul mare (Elegia)

STANZIONE Rita – Santa Sabina

STREMIZ Silvana – Dove il sole al tramonto accende il fuoco

STRINGA Teresa – Sale di Cervia

TALEVI Pietro – Le stelle

TOMBI Michela – Il mio mare

TORIACO Michele – Un mare stellato

TRAINITO Fabrizio – Ferrovia costiera adriatica

TRIVAK Bogdana – Mare viola

ULJAREVIĆ Jovanka – L’atrio della morte

VAIRA Marco – Il mare

VALBONA Jakova – Dadomi… tutto!

VALENTINI Sabrina – Adriatico

VECCI Giancarlo – Versi d’un’estate

VELAŠEVIĆ Dubravka – Poesia per Dubrovnik

VERGONI Gilberto – Cesenatico

VESCHI Michele – Pozzerella

VESPRINI Jessica – Mezzavalle

VOLANTE Laura Margherita – Smarrimento

 

 

Altri contributi:

ARGNANI Davide – Ricordando Pedrag Matvejevic. Viaggiatore, scrittore e grande dissidente che amava la Romagna

CURZI Valtero – Idealismo del mar Adriatico, nel racconto di un sognatore utopico

SPURIO Lorenzo – Delle nostre acque (Introduzione)

TORELLI Enzo – Orizzonti di serenità (foto della cover)

 

Si anticipa, altresì, l’immagine che sarà utilizzata nella cover della antologia, uno scatto del sig. Enzo Torelli:

Grotta Urbani Sunrise 08-08-2017

 

 

“Sapori tra le righe”: il miele nella letteratura. Conferenza a Jesi il 15 ottobre con degustazione conclusiva

L’Associazione Culturale Euterpe di Jesi ha dato vita al progetto culturale “Sapori tra le righe” che è stato inserito all’interno di “Weekend d’autunno”, programma di iniziative promosse dal Comune di Jesi per l’autunno 2017. “Sapori tra le righe”, che si realizzerà in due date separate, promuoverà incontri dedicati alla conoscenza di alcuni alimenti molto comuni della nostra dieta alimentare quali il miele e l’olio che verranno presentati, approfonditi e discussi sotto un profilo letterario e non.

L’intero ciclo di eventi è patrocinato dal Comune di Jesi, dalla Provincia di Ancona e dall’Università degli Studi di Perugia e dall’Università Politecnica delle Marche.

Il primo appuntamento si terrà il 15 ottobre alle ore 17:30 presso la Chiesa di San Bernardo / Museo della Stampa (SAS) in Via Valle e sarà dedicato a riscoprire il miele, tra letteratura e produzione. L’apertura sarà affidata alla calda voce della poetessa pesarese Michela Tombi, autrice della recente silloge Dentro il mio vento, con la recitazione di alcune liriche di poeti consacrati agli altari inerenti all’alimento di riferimento.

Il programma della pomeriggio letterario vedrà il seguente programma.

La professoressa Rosa Elisa Giangoia interverrà su “La poesia del miele: da Virgilio ai contemporanei” e nel suo discorso prenderà in considerazione anche l’antica metafora che vede riflessa nel miele l’intertestualità letteraria, creando una vera e propria nuova poetica con la docta veritas di Angelo Poliziano per preludere alla scuola formalista russa e alla critica semiologica.

Rosa Elisa Giangoia ha insegnato Materie letterarie nei licei, svolgendo contemporaneamente un’intensa attività di ricerca didattica e di promozione culturale. Si si occupa di critica letteraria, come componente delle redazione prima della rivista “SATURA”, ora di “XENIA” e collaborando a diverse altre riviste letterarie. Ha redatto manuali scolatici tra cui un’edizione delle Bucoliche di Virgilio con annotazioni in latino. Ha pubblicato romanzi (In compagnia del pensiero, 1994; Fiori di seta, 1998; Il miraggio di Paganini, 2005), testi teatrali (Margaritae animae ascensio 2014), saggi critici (Appunti di poesia, 2011), sillogi poetiche (Agiografie floreali, 2004; Sequenza di dolore, 2010; La vita restante 2014) e altri vari testi, tra cui un saggio di gastronomia letteraria (A convito con Dante, 2006).

La professoressa Annalisa Volpone (Università degli Studi di Perugia) relazionerà attorno al tema indicato “My dear honey: miele e scrittura in Virginia Woolf” sottolineando come nella scrittrice modernista il miele funga letteralmente da collante tra vita quotidiana e scrittura creativa ed è al contempo vettore mnemonico dell’infanzia.

Annalisa Volpone è professore associato presso il Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugina. È condirettore del CEMS (Centre for European Modernism Studies, un centro internazionale che si occupa di modernismo  europeo in prospettiva interdisciplinare); la sua ricerca si concentra prevalentemente sul modernismo. Ha pubblicato diffusamente su James Joyce, Virginia Woolf e Vladimir Nabokov e sui rapporti tra romanticismo e medicina. Attualmente sta lavorando a una monografia su William Blake e le contemporanee scienze della mente.

’intervento artistico, dal titolo “Una dolce scoperta: miele e api nella storia dell’arte”, sarà gestito da Caterina Luzi nel quale accennerà all’ape nei bestiari medievali per arrivare, nei secoli successivi, all’utilizzo dell’ape come iconografia nei blasoni nobiliari e altro ancora.

Caterina Luzi si è laureata in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Si occupa di didattica museale, organizzazione eventi e visite guidate presso la Pinacoteca Civica di Jesi. In passato ha tenuto lezioni di Storia dell’Arte dal titolo “L’amore tra arte e poesia”.

L’intervento tecnico, “Il miele, questo sconosciuto”, sarà curato da Alvaro Caramanti (Presidente del Consorzio Apistico Obbligatorio Provinciale di Macerata) che parlerà della diversità dei mieli, delle loro caratteristiche fisiche, dando altresì alcuni suggerimenti da tener presente nell’atto di acquisto di questo prodotto.

La conclusione dell’evento vedrà una degustazione di prodotti dell’Azienda Cocciarini Sergio.

Il secondo appuntamento di “Sapori tra le righe” si terrà il 12 novembre alla Galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti di Jesi e sarà dedicato all’alimento olio.

La partecipazione all’iniziativa culturale è gratuita. La S.V. è invitata a prendere parte.

manifesto miele

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327 5914963

 

A Fabriano una conferenza per ricordare lo scrittore emiliano Pier Vittorio Tondelli

cover_tondelli-page-001

Sabato 14 ottobre alle ore 17 presso la Sala “D. Pilati” della Biblioteca Multimediale “R. Sassi” di Fabriano si terrà una conferenza a cura dell’Associazione Culturale Euterpe di Jesi tesa a ricordare lo scrittore generazionale emiliano Pier Vittorio Tondelli a venticinque anni dalla sua morte. Aprirà l’evento lo scrittore e critico letterario Lorenzo Spurio (Presidente della Ass. Euterpe) con un saluto d’apertura e un breve intervento introduttivo.

Pier Vittorio Tondelli (Correggio, 1955 – Reggio Emilia, 1991) personaggio controverso e dibattuto della scena culturale degli anni ‘70/’80: ritenuto maledetto e degenerato, per le tematiche che presentavano i caratteri di un morbo endemico, dunque pericoloso, è stato riscoperto e riletto solo recentemente, a distanza dalla sua morte, permettendo un congruo inserimento nella scena sociale del periodo in cui visse di cui si contraddistinse per eccentricità e grande fame di vita. Il suo primo libro, “Altri Libertini” (1980), ben presto un must del momento tra i giovanissimi, venne accolto con fastidio e riprovazione dall’opinione pubblica d’impostazione conservatrice, difatti la pubblicazione venne di fatto sequestrata perché contenente materiale osceno. Tra le sue altre opere i romanzi “Pao-Pao” (1982), “Rimini” (1985), “Biglietti agli amici” (1987), “Camere separate” (1989) e le raccolta di saggi “L’abbandono” (1981) e “Un weekend postmoderno” (1990).

Lo scrittore e studioso Enos Rota, che fu amico dello stesso Tondelli, ne parlerà al pubblico tracciando la complessità della sua figura umana e letteraria fornendo un puntuale inserimento nel contesto sociale in cui visse. Rota tratteggerà la storia dello scrittore di Correggio passando dal successo letterario, al suo rapporto con i lettori e la sua scrittura emotiva, calda e avvolgente, finanche le controversie, le critiche suscitate. Lo studioso parlerà di questo e altro proponendo un percorso ravvicinato e amicale nella storia difficile e così breve di Tondelli fornendo anche alcune tracce di lettura contenute nel volume di cui è autore, “Biglietti a un amico” (Edizioni Magellano, 2017) dedicato all’amico scomparso.

Stefano Bardi, collaboratore della rivista di letteratura online “Euterpe” con saggi e critiche letterarie, interverrà ponendo un approfondimento in merito all’attività editorialista di Tondelli e in particolare sulla curatela in tre volumi da lui prodotta del noto progetto under 25 “Giovani Blues-Belli & Perversi-Papergang” con il quale si proponeva la valorizzazione di giovani esordienti. Lo stesso Bardi poco tempo fa ha dedicato allo scrittore di Correggio un approfondimento sull’attività letteraria di Tondelli dal titolo “Omosessualità e transessualità. L’amore è sempre amore: Pier Vittorio Tondelli” pubblicato sul numero 18 della rivista “Euterpe” (Gennaio 2016).

Durante l’intero evento verranno proiettate immagini inerenti a Pier Vittorio Tondelli: la sua vita, le amicizie, le sue frequentazioni, tanto letterarie che non, da averne permesso la costruzione di una sorta di mito generazionale, in parte impolverato e che è doveroso ricordare adeguatamente, avendo dettato pagine importanti della letteratura italiana contemporanea.

 

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327 5914963

 

Biblioteca Multimediale R. Sassi

info@bibliotecafabriano.it

Tel. 0732 709390

 

 

La pesarese Laura Corraducci presenta “Il canto di Cecilia” a Jesi sabato 7 ottobre

Il secondo appuntamento con l’autore presso la Biblioteca Diocesana “Petrucci” di Jesi organizzato dall’Associazione Culturale Euterpe è dedicato alla presentazione dell’ultimo libro della poetessa pesarese Laura Corraducci, “Il canto di Cecilia e altre poesie”.

Relatore dell’evento, che si terrà con il Patrocinio del Comune di Jesi e della Provincia di Ancona, sarà il poeta e critico letterario Lorenzo Spurio (Presidente Ass. Euterpe). Interverrà anche il poeta senigalliese Elvio Angeletti mentre gli intervalli musicali saranno a cura del chitarrista Alessandro Buccioletti.

Laura Corraducci, classe 1974 è insegnante di inglese. Per la poesia ha pubblicato Lux Renova (2007) e Il Canto di Cecilia e altre poesie (2015). Suoi inediti sono apparsi su Punto Almanacco della poesia italiana 2014 (2014), sull’Almanacco dei poeti e della poesia contemporanea 2 (2014) e sulla rivista «Gradiva», con nota critica di Giancarlo Pontiggia. Sue poesie sono state tradotte in lingua spagnola, inglese e olandese. Negli ultimi anni ha organizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della sua città la rassegna poetica “vaghe stelle dell’orsa” dedicata alla poesia contemporanea italiana e straniera.

 

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327 5914963

corraducci-page-001 (1)