“Dialettando in Poesia” domenica 22 Gennaio a Senigallia – Poesia e musica per la Giornata Nazionale del Dialetto

In occasione della Giornata Mondiale del Dialetto e delle Lingue Italiane istituita dall’Unione delle Pro Loco Italiane (UNPLI) che annualmente si celebra il 17 Gennaio, l’Associazione Culturale Euterpe APS di Jesi ha deciso di ideare e promuovere un incontro interamente dedicato ad alcuni dei numerosi dialetti della regione Marche e non solo.

L’iniziativa, voluta e organizzata da Lorenzo Spurio (critico letterario e Presidente Euterpe APS) e Franco Patonico (poeta dialettale e in lingua), è intitolata “Dialettando in Poesia” e avrà luogo nel pomeriggio di domenica 22 gennaio a partire dalle ore 16:30 presso Palazzetto Baviera a Senigallia (AN).

Qualche anno fa lo scrittore Marcello D’Orta – celebre per il romanzo “Io speriamo che me la cavo” – su “La Gazzetta del Sud” ebbe a scrivere: “Il dialetto nasce dentro, è lingua dell’intimità, dell’habitat, “coscienza terrosa” di un popolo, sta all’individuo parlante come la radice all’albero; nasce nella zolla, si nutre nell’humus, si fonde nella pianta stessa. È, insomma, l’anima di un popolo”. Questa giornata secondo gli organizzatori dell’evento va in questa direzione, con il grande entusiasmo di coltivare quelle radici importantissime che tutti, chi più chi meno, ci connotano.

La serata sarà presentata e condotta dal dicitore e attore teatrale Mauro Pierfederici e, dopo i saluti e le introduzioni dei due organizzatori, Lorenzo Spurio e Franco Patonico, vedrà intervallarsi una serie di poeti delle nostre Terre Plurali, le Marche, che daranno lettura a loro componimenti in dialetto.

Lo studioso di dialetto senigalliese Andrea Scaloni, già autore del volume “Grammatica senigalliese” pubblicato in seconda edizione da Ventura Edizioni nel 2014, terrà un breve intervento dal titolo “Il senigalliese tra i dialetti delle Marche Settentrionali”.

Il reading poetico vedrà la presenza di un vasto numero di poeti impegnati a declamare nel proprio dialetto: in senigalliese per Elvio Angeletti, Antonella Brugiatelli, Rolanda Brugiatelli, Antonietta Calcina, Elisabetta Freddi, Letizia Greganti, Marisa Landini, Antonio Maddamma, Mauro Mangialardi, Franco Patonico, Simona Riccialdelli e Maria Pia Silvestrini; in jesino Marinella Cimarelli e Lorenzo Spurio, in chiaravallese Fiorina Piergigli, in anconitano Maria Gabriella Ballarini, Luciano Gennaretti, Marinella Giampieri e Orietta Palanca, in fanese Elvio Grilli, in marottese Daniela Gregorini, in pesarese Emilio Melchiorri, in matelicese Ennio Donati, in versiliese Anna Maria Berni e in messinese Vincenzo Prediletto.

Durante il nutrito evento si darà spazio anche alla rievocazione di alcuni noti poeti vernacolari della nostra Regione che ci hanno lasciato per mezzo della lettura di loro componimenti e l’intervento dei familiari che contribuiranno a tracciarne un breve ricordo. Verranno ricordati la poetessa Cesarina Castignani Piazza (1946-2021), voce del vernacolo anconitano; il poeta e fotografo senigalliese Rino Girolimetti (1924-2001), la maestra e cantora della comunità di Scapezzano Rina Fratini (1930-2021) e Giuseppe Terenzi (1927-2015) indimenticata anima del dettato popolare fabrianese.

Alcune letture saranno eseguite da Leonardo Marcheselli mentre gli interventi canori saranno a cura di Patrizia Graziosi, quelli musicali a cura di Giovanni Forace.

L’evento è organizzato con il Patrocinio del Comune di Senigallia e della Provincia di Ancona ed è stato inserito all’interno delle celebrazioni per la Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali riconosciute dall’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco Italiane) sul cui sito è presente la scheda di illustrazione e diffusione della giornata organizzata da Euterpe APS a Senigallia.

INFO:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

Tel. 327-5914963

Tesseramento / Rinnovo quote sociali 2023

Siamo a comunicare la possibilità di iscriversi all’Associazione Culturale EUTERPE APS di Jesi (per i nuovi interessati) e di rinnovare la propria quota sociale per l’anno 2023 (per i già soci, mantenendo così il loro status).

Per chi intende iscriversi per la prima volta è richiesto l’invio del modulo composto da due pagine debitamente compilato, datato e sottoscritto alla mail ass.culturale.euterpe@gmail.com unitamente alla quota di iscrizione stabilita in 15,00€.

Il modulo può essere scaricato cliccando qui.

Per le indicazioni relative al versamento, si veda sotto.

*

Per coloro che sono già soci e intendono rinnovare la propria quota sociale per il nuovo anno in corso 2023, la quota sociale annuale rimane invariata a 15,00€ e dovrà essere inoltrata (con una delle modalità di cui a continuazione) entro la data del 05/03/2023.

FORME DI VERSAMENTO DELLA QUOTA SOCIALE:

Bollettino postale
CC Postale n° 1032645697
Intestato ad Associazione Culturale Euterpe
Causale: Quota sociale 2023 – NOME e COGNOME della persona
(Es. Quota Sociale 2023 Mario Rossi)

Bonifico bancario
IBAN: IT31H0760102600001032645697
Intestato ad Associazione Culturale Euterpe
Causale: Quota sociale 2023 – NOME e COGNOME della persona
(Es. Quota Sociale 2023 Mario Rossi)

Paypal
E-mail: ass.culturale.euterpe@gmail.com
Intestato ad Associazione Culturale Euterpe
Causale: Quota sociale 2023 – NOME e COGNOME della persona
(Es. Quota Sociale 2023 Mario Rossi)

Ricordiamo che la ricevuta di pagamento comprovante l’avvenuto inoltro della quota dovrà essere inviata a mezzo mail ass.culturale.euterpe@gmail entro la data di scadenza.

Per i soci che intendano inserire un proprio profilo letterario con foto e contatti sul nostro blog dedicato ai Soci (qualora non l’abbiano fatto in precedenza) – disponibile al sito https://euterpesoci.blogspot.com/ – e per coloro che intendano aggiornare la propria biografia consigliamo di farci avere unitamente alla quota di rinnovo la propria biografia letteraria in formato Word scritta in terza persona.

*

Cogliamo, infine, l’occasione per segnalare due nostre iniziative attualmente aperte per chi vorrà aderire:

SELEZIONE DI TESTI PER VOLUME STILE EUTERPE DEDICATO AD ANTONIA POZZI DAL TITOLO “LA PAROLA NUDA. SCRITTI SU ANTONIA POZZI”
Scadenza di partecipazione: 30/03/2023 – Link al bando

7° CONCORSO DI LETTERATURA “STORIE IN VIAGGIO”
Scadenza di partecipazione: 30/04/2023 – Link al bando

Rimanendo a disposizione in caso di necessità, con l’occasione si saluta cordialmente
EUTERPE APS

7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio”

Il Concorso di Letteratura “Storie in viaggio”, che viene bandito in maniera biennale da Euterpe APS di Jesi (AN) negli anni dispari, è volutamente itinerante nei borghi della Regione Marche. Dopo le precedenti edizioni che hanno avuto la loro cerimonia di premiazione rispettivamente nei comuni di Cingoli (MC), Camerata Picena (AN), Corinaldo (AN) e Morro d’Alba (AN)[1], Euterpe APS bandisce la settima edizione con il Patrocinio del Comune di Cupramontana (AN) e della Provincia di Ancona.

BANDO DI PARTECIPAZIONE

  1. SEZIONI A CONCORSO

CATEGORIA ADULTI

Sezione A1 – Racconto a tema il viaggio

Sezione A2 – Racconto a tema libero

Sezione B – Libro edito di narrativa riconducibile al tema del viaggio

CATEGORIA GIOVANI (fino a 18 anni)

Sezione C1 – Racconto a tema il viaggio

Sezione C2 – Racconto a tema libero

Per quanto attiene alle sezioni A1, A2, C1, C2 si partecipa unicamente con racconti inediti.

Per inedito si intende che l’opera:

  • non è mai stata pubblicata anteriormente su un libro personale o collettivo (antologia, raccolte di autori) tanto cartaceo che digitale dotato di codice identificativo ISBN;
  • non è mai stata pubblicata anteriormente su una rivista tanto cartacea che digitale dotata di codice identificativo ISSN.

In tutti gli altri casi (siti, blog, Social Networks, etc.) l’opera è da intendersi a tutti gli effetti inedita.

L’autore deve essere l’unico detentore dei diritti sul testo che invierà.

Per quanto attiene alla sezione B si partecipa con un libro edito appartenente unicamente al genere narrativa (romanzo, raccolta di racconti, diario di bordo) la cui tematica sia riconducibile al tema del viaggio. Il libro deve essere stato pubblicato da una casa editrice o autoprodotto e dovrà essere fornito del codice identificativo ISBN.

Relativamente alla tematica del viaggio (A1, B, C1) si rappresenta che può essere interpretata liberamente a intendere viaggi fisici, di spostamento sul territorio nazionale o internazionale e di viaggi interiori, percorsi di approfondimento e di crescita personale, educativo, morale, spirituale o di altra tipologia.

  • LIMITAZIONI

È fatto divieto di partecipare con racconti già presentati allo stesso concorso.

I soci fondatori, onorari e i membri del Consiglio Direttivo – in carica o passati – di Euterpe APS e tutti i membri di giuria delle passate edizioni del presente concorso non potranno prendere parte, pena la squalifica.

  • CARATTERISTICHE

Il partecipante può partecipare a una o più sezioni.

Sezioni A1, A2, C1, C2: si partecipa unicamente con testi scritti in lingua italiana. Non verranno accettati racconti in altre lingue né in dialetto, anche se provvisti di traduzione in italiano.

Ciascun partecipante può inviare un solo racconto in formato Word (estensioni accettate: .doc, .docx, .odt) di lunghezza complessiva di 5 (CINQUE) cartelle editoriali (1 cartella editoriale corrisponde a 1.800 battute). I testi, in forma rigorosamente anonima, dovranno essere in carattere Times New Roman corpo 12, non dovranno presentare al loro interno caratteri sottolineati o colorati, né immagini né collegamenti multimediali, pena l’esclusione.

Sezione B: si partecipa con volumi scritti in italiano. Non verranno accettate opere in altre lingue né in dialetto, anche se provviste di traduzione in italiano. Ciascun partecipante può inviare un solo libro. Non vi sono limiti di lunghezza per quanto attiene il libro edito.

  • INVIO DEGLI ELABORATI

Gli elaborati dovranno pervenire secondo le seguenti modalità:

Sezioni A1, A2, C1, C2: il file contenente il racconto anonimo dovrà essere in un file Word. Nella stessa mail dovranno essere allegati la scheda dei dati compilata in maniera leggibile in ogni sua parte e la ricevuta del contributo versato. In mancanza di uno dei tre elementi la partecipazione non sarà ritenuta valida.

Per le sezioni giovani (C1, C2) non è richiesto il contributo di partecipazione.

I materiali dovranno essere inviati alla mail concorsostorieinviaggio@gmail.com entro e non oltre il 30 Aprile 2023. Nell’oggetto della mail è richiesto di indicare “7° Concorso di Letteratura Storie in viaggio”.

Sezione B: il libro dovrà essere spedito in 3 (TRE) copie cartacee a mezzo Posta/Corriere e in formato digitale (in PDF o Word alla mail). Ad esso dovrà essere allegato la scheda dei dati personali e la ricevuta del pagamento.

Se l’invio del plico con i libri e la documentazione verrà effettuato con Poste Italiane (qualsiasi sia il tipo di spedizione: Posta1, Piego Libri, Piego Libri raccomandato, Pacco, etc.) la spedizione dovrà essere inoltrata a questo indirizzo:

7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio”

Associazione Culturale Euterpe

Casella Postale n°375

Ufficio Postale Jesi Centro

60035 – Jesi (AN)

Se l’invio del plico con i libri e la documentazione verrà effettuato con un Corriere (GLS, DHL, TNT o qualsiasi altro) la spedizione dovrà essere inoltrata a questo indirizzo:

7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio”

Associazione Culturale Euterpe

c/o Dr. Lorenzo Spurio

Via Toscana n°3

60035 – Jesi (AN)

Le opere partecipanti non verranno in nessun modo riconsegnate.

Per quanto attiene al libro edito, a conclusione del concorso le opere verranno donate a biblioteche, centri di cultura, istituti, etc. mentre 1 (UNA) copia rimarrà depositata presso la sede legale di Euterpe APS.

La scheda di partecipazione va compilata in maniera leggibile e in forma completa in ogni spazio, comprese le richieste di sottoscrizione di varie dichiarazioni.

  • CONTRIBUTO

Per la partecipazione al concorso è richiesto un contributo per spese organizzative pari a 10,00 € (DIECI//00 EURO) a sezione. Per coloro che parteciperanno a più sezioni potranno effettuare un unico versamento pari al valore richiesto per il tot di sezioni alle quali si prende parte.

I riferimenti per l’invio del contributo sono i seguenti:

BOLLETTINO POSTALE – CC n°1032645697

Intestato ad Associazione Culturale Euterpe – Jesi (AN)

Causale: 7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio” – nome e cognome del partecipante

BONIFICO BANCARIO – IBAN: IT31H0760102600001032645697

Intestato ad Associazione Culturale Euterpe – Jesi (AN)

Causale: 7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio” – nome e cognome del partecipante

PAYPAL – Mail: ass.culturale.euterpe@gmail.com

Causale: 7° Concorso di Letteratura “Storie in viaggio” – nome e cognome del partecipante

CONTANTI – Per il solo invio della sezione B il contributo potrà essere allegato in contanti nel plico assieme ai libri.

  • SCADENZA

Il termine ultimo per inviare le proprie partecipazioni è fissato al 30 Aprile 2023.

Non verranno presi in considerazioni elaborati pervenuti dopo tale data. In caso di spedizione a mezzo posta cartacea (Poste o Corrieri) farà fede il timbro postale d’invio.

Eventuali proroghe di scadenza saranno indicate sui canali di Euterpe APS e ne verrà data ampia diffusione.

  • PREMI

Per ciascuna sezione saranno attribuiti i seguenti premi:

Premi da podio (1°, 2° e 3°), consistenti in targa personalizzata, diploma e motivazione della Giuria;

Menzioni d’onore, consistenti in piccola targa o medaglia e diploma.

Tenendo presente il numero di partecipanti, la qualità delle opere e le segnalazioni di attribuzione di ulteriori premi presentante dalla Commissione di Giuria, verranno assegnati ulteriori riconoscimenti definiti quali “Premi speciali” (premiati con targa personalizzata, diploma e motivazione della Giuria) ad altre opere ritenute meritevole, tra cui il Premio del Presidente di Giuria e il Premio della Critica.

  • PREMIAZIONE

Tutti i premiati, a vario titolo, sono tenuti a partecipare alla serata finale di premiazione che si terrà in un fine settimana del mese di settembre 2023 presso il MIG – Musei in Grotta a Cupramontana (AN).

I premiati che non si presenteranno personalmente né per delega (ciascun premiato presente non potrà avere più di una delega; non si potranno delegare membri di giuria e loro diretti parenti, coniugi, compagni, etc.) avranno la possibilità di richiederlo mediante spedizione a mezzo Corriere TNT a proprie spese, anticipando le relative spese di confezionamento, imballo e spedizione che verranno comunicate.

Coloro i quali non provvederanno a richiedere il proprio premio entro i 2 (DUE) mesi successivi dalla comunicazione contenente le indicazioni per il versamento delle spese di spedizione e l’invio, perderanno ogni diritto sul Premio che rimarrà a disposizione dei beni materiali di Euterpe APS.

  • COMMISSIONI DI GIURIA

Le Commissioni di Giuria sono composte da alcuni membri del Consiglio Direttivo di Euterpe APS e da esponenti del panorama culturale e letterario all’uopo nominati dalla stessa e i cui nomi verranno rivelati solamente in sede di premiazione.

Il giudizio delle Commissioni di Giuria è da intendersi definitivo e insindacabile.

  1. ANTOLOGIA DELLE OPERE PREMIATE

Le opere premiate (sezioni A1, A2, C1, C2) unitamente ad estratti di opere della sezione B verranno pubblicate in un’opera antologica (a tiratura limitata, fuori commercio e sprovvista di codice ISBN) disponibile gratuitamente per premiati e Giuria il giorno della premiazione. Alcune copie dell’antologia verranno depositate nelle Biblioteche della zona e della Regione dove verranno catalogate e inserite nel catalogo nazionale OPAC-SBN rendendole disponibili alla lettura e al prestito, in un’ottica di libera circolazione del volume contenente le opere.

  1. VISITA GUIDATA

Come costume di questo concorso, l’evento di premiazione sarà anticipato da una visita guidata – libera e gratuita – del centro di Cupramontana (AN) che avverrà con la collaborazione del Comune e della Pro Loco (maggiori indicazioni su orari e punti di ritrovo verranno fornite in tempi congrui per permettere di organizzarsi) e da un pranzo conviviale pre-cerimonia di premiazione (il cui menù e costo verrà anticipato in tempi congrui), a proprie spese.

  1. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 e del Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – EU 679/2016 – (GDPR) il partecipante, con la sua adesione al concorso, tacitamente acconsente al trattamento, diffusione e utilizzazione dei dati personali a Euterpe APS di Jesi (AN) per lo svolgimento degli adempimenti inerenti al concorso in oggetto e per le altre attività culturali promosse dalla stessa associazione.

  1. DIRITTO D’AUTORE SUL BANDO

La stesura del presente bando, nella forma e nei contenuti che lo compongono e che lo caratterizzano, è prodotto creativo dei soli organizzatori del concorso, deliberato nella forma presente dal Consiglio Direttivo di Euterpe APS con nota di verbale n°06/2022 il 05/11/2022. Sul testo, in quanto prodotto creativo di Euterpe APS, il diritto d’autore va difeso e tutelato. Eventuali forme documentate e palesi di plagio, in forma parziale o integrale dello stesso, su qualsiasi tipo di supporto, saranno oggetto di valutazione nelle sedi opportune.

Il Foro competente è quello di Ancona.

  1. ULTIME DISPOSIZIONI

La partecipazione al Premio è subordinata all’accettazione integrale del presente bando costituito da nr. 14 (QUATTORDICI) articoli, compreso il presente, disposti su nr. 5 (CINQUE) pagine. Al bando è allegata la “Scheda di partecipazione”, disposta su nr. 2 (DUE) pagine, requisito fondamentale per la partecipazione al concorso.

Lorenzo Spurio – Presidente Euterpe APS

Gioia Casale – Presidente del Premio

Stefano Vignaroli – Presidente di Giuria

Jesi, 11/12/2022

____________________________________

EUTERPE APS

www.associazioneeuterpe.comass.culturale.euterpe@gmail.com

Mail del Premio: concorsostorieinviaggio@gmail.com

PEC: ass.culturale.euterpe@pec.it

Tel. (+39) 327 5914963 [Anche Sms, WhatsApp, Telegram]

VII CONCORSO DI LETTERATURA

“STORIE IN VIAGGIO”

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Nome/Cognome __________________________________________________________________

Nato/a a ___________________________________ il ____________________________________

Residente in Via ___________________________________________________________________

Città _________________________________ Cap ___________________ Prov. _______________

Tel. Fisso ____________________________________ Cell. ________________________________

Mail ____________________________________ Altra mail ________________________________

PARTECIPO ALLA/E SEZIONE/I: (barrare la casella e indicare il titolo dell’opera)

[  ] A1 – RACCONTO A TEMA IL VIAGGIO

[  ] A2 – RACCONTO A TEMA LIBERO

[  ] B – LIBRO EDITO DI NARRATIVA A TEMA IL VIAGGIO

[  ] C1 – RACCONTO A TEMA IL VIAGGIO [MINORI]

[  ] C2 – RACCONTO A TEMA LIBERO [MINORI]

DICHIARAZIONE SIAE

L’autore è iscritto / tutelato dalla SIAE?      [   ]  SI     [   ]  NO

L’opera è/sono depositata/e alla SIAE?       [   ]  SI     [   ]  NO

Se sì indicare quali: _________________________________________________________________

Riferimento di iscrizione alla SIAE: _____________________________________________________

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

ALTRE DICHIARAZIONI

(ad ogni dichiarazione va apposta la croce nella casella e, sotto, va firmata e datata)

[   ] Dichiaro, sotto la mia unica responsabilità, che l’opera è inedita.

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

*

[   ] Dichiaro, sotto la mia unica responsabilità, che l’opera è frutto del mio unico ingegno, che ne detengo i diritti a ogni titolo, ovvero di essere io l’unico autore.

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

*

[   ] Autorizzo Euterpe APS di Jesi (AN) a pubblicare la mia opere – o un estratto della stessa – qualora risulti premiata nell’opera antologica (volume a tiratura limitata, non in commercio, senza codice ISBN) che verrà diffuso in forma gratuita il giorno dell’evento, senza nulla avere a pretendere all’atto della pubblicazione né in futuro agli organizzatori.

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

*

[   ] Acconsento al trattamento dei miei dati personali qui riportati da parte di Euterpe APS di Jesi (AN) in conformità a quanto indicato nella normativa sulla riservatezza dei dati personali (D.Lgs 196/2003 e GDPR – Reg. EU 679/2016) allo scopo del concorso in oggetto.

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

*

[   ] Acconsento al trattamento dei miei dati personali qui riportati da parte di Euterpe APS di Jesi (AN) in conformità a quanto indicato nella normativa sulla riservatezza dei dati personali (D.Lgs 196/2003 e GDPR – Reg. EU 679/2016) per ogni iniziativa culturale indetta dall’associazione.

_____________________________________                    _________________________________

[Luogo e data]                                                                        [Firma leggibile]

*********************************************************************************************

Spazio riservato ad Euterpe APS [NON COMPILARE]

Domanda di partecipazione pervenuta _________________________ modalità ________________

Note su quota di partecipazione ____________________________ // _______________________ Codice identificativo opera __________________________________________


[1] La quinta edizione, prevista nel Comune di Falerone (FM), a causa della pandemia venne cancellata. La sesta edizione, che inglobò i partecipanti della quinta, prevista sempre a Falerone (FM) non si tenne e si provvide a inviare i premi a mezzo posta.

Al via la terza edizione del Premio letterario “Paesaggio Interiore”

Premio di poesia Paesaggio interiore

– terza edizione –

Si bandisce la terza edizione del Premio di poesia Paesaggio interiore, con il patrocinio della Regione Marche, del Comune di Cerreto d’Esi e la collaborazione dell’APS Euterpe di Jesi (An), della libreria Pandora di Fabriano (An), dell’Associazione Il battito che unisce Onlus di Maiolati Spontini (An). Finalità del premio è incentivare la produzione poetica, intesa in special modo come ricerca interiore. Uno spazio particolare è dedicato alle civiltà classiche nel loro patrimonio culturale e umano, che rischia sempre più di andare perduto.

REGOLAMENTO

Possono partecipare testi di autori che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età alla data di scadenza del bando.

Non saranno accettate opere che presentino elementi razzisti, offensivi o di incitamento all’odio e alla violenza o fungano da proclami ideologici e politici.

Art 1- Il premio si articola nelle seguenti sezioni:

Sez. A – Poesie singole inedite: si partecipa con un numero massimo di tre poesie a tema libero, inedite, in formato Word (carattere Times New Roman 12), ciascuna di lunghezza non superiore a 30 versi. I testi da inviare dovranno essere privi dei dati personali dell’autore, pena la squalifica. È da intendersi inedito il testo mai precedentemente pubblicato in volumi dotati di codice ISBN e in riviste cartacee o digitali dotate di codice ISSN. Non si considera edito ciò che è stato pubblicato su blog, siti o social networks.

Sez. B – Libro edito di poesia: si partecipa con un singolo libro di poesia pubblicato a partire dal 2019, da inviare in pdf.

Sez. C – Saggio breve, articolo, monografia sulla poesia nel mondo classico: si partecipa con un singolo studio concernente la produzione poetica nel mondo greco o romano, in formato Word (carattere Times New Roman 12) di lunghezza non superiore alle 18000 battute (spazi inclusi). I testi da inviare dovranno essere privi dei dati personali dell’autore, pena la squalifica dal concorso.

Art 2- Le opere non verranno restituite; i concorrenti ne resteranno tuttavia unici proprietari.

Art 3 – Ai sensi del DLGS 196/2003 e del Regolamento generale sulla protezione dei dati personali 2016/679 (GDPR), i partecipanti acconsentono al trattamento, diffusione ed utilizzazione dei dati personali da parte dell’organizzazione per le sole finalità connesse al premio.

Art 4 – Presidente del premio: Francesca Innocenzi.

Presidente onoraria: Annamaria Ferramosca

Presidente di giuria: Lorenzo Spurio

Commissione di giuria:

Sez. A (poesie singole inedite): Candido Meardi, Sergio Soldani, Lorenzo Spurio, Antonietta Tiberia, Laura Vargiu

Sez. B (libro edito di poesia): Loredana Magazzeni, Ida Di Ianni, Giuseppe Napolitano, Luciana Raggi, Lorenzo Spurio

Sez. C: Gabriella Cinti, Luciano Innocenzi, Patrizia Morelli.

L’operato della giuria è insindacabile e inappellabile. La giuria potrà anche decidere di non assegnare premi, nonché attribuire premi speciali (alla Carriera, alla Memoria, ecc.).

Art. 5- Tutti gli autori selezionati riceveranno un diploma di partecipazione e verranno invitati al Festival Paesaggio Interiore, che avrà luogo a Cerreto d’Esi (An) nel primo fine settimana di settembre 2023. Per i primi tre classificati e per i premi speciali sono previsti spazi dedicati all’interno del Festival, motivazione della giuria e pubblicazione nella rivista letteraria Il Mangiaparole (per le sezioni A e B) o in un volume di carattere saggistico (per la sezione C).

Per i primi classificati delle sezioni A e B è inoltre previsto un premio in denaro di 200 euro.

I diritti dei testi rimarranno di proprietà degli autori, che potranno quindi disporre liberamente degli stessi.

Art. 6 – I risultati verranno pubblicati con debito preavviso sul sito dell’Associazione Culturale Euterpe (www.associazioneeuterpe.com), su Concorsi Letterari (www.concorsiletterari.it), Literary (www.literary.it) e sulla pagina facebook del premio (Premio letterario Paesaggio interiore). Gli autori selezionati verranno contattati a mezzo e-mail e riceveranno ogni informazione utile in merito alla partecipazione al Festival.

In caso di assenza dei vincitori, i premi potranno essere ritirati da delegati o, in alternativa, spediti a carico del destinatario.

Art 7 – Per prendere parte al premio è richiesto un contributo di 10 euro a sezione per spese organizzative. È possibile partecipare a più sezioni con un contributo aggiuntivo di 5 euro a sezione.

Pagamento tramite bonifico su c/c bancario (Intesa San Paolo) Iban IT03C0306937312100000001164

Intestato a Francesca Innocenzi

Causale: nome e cognome autore 

Art. 8 – Il materiale dovrà essere inviato entro e non oltre il 6 aprile 2023, unicamente a mezzo e-mail, all’indirizzo paesaggioint@libero.it, insieme alla scheda di partecipazione, compilata in ogni sua parte in stampatello e firmata, e all’attestazione del contributo di partecipazione.

Art. 9 – La partecipazione al premio implica l’accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel bando. L’autore dà piena assicurazione che l’eventuale pubblicazione dell’opera non violerà, né in tutto, né in parte, diritti di terzi. Il comitato organizzatore si riterrà sollevato da eventuali rivalse di terzi, di cui risponderà esclusivamente e personalmente l’autore.

Francesca Innocenzi – Presidente del Premio

Lorenzo Spurio – Presidente di giuria, Presidente Euterpe APS

Contatti:

Segreteria del Premio: paesaggioint@libero.it

https://www.facebook.com/premiopaesaggiointeriore

Musica e poesia: evento su Federico García Lorca il 10/12/2022 a Castelfidardo

Sabato 10 dicembre a partire dalle ore 17:30 presso la Sala Convegni a Castelfidardo (Via Mazzini n°7) si terrà l’evento “Tra gli aranci e la menta”, una serata interamente dedicata al poeta e drammaturgo spagnolo Federico García Lorca (1898-1936), il poeta “con il fuoco nelle mani” che trovò la morte, giovanissimo, nell’agosto del 1936 agli albori del conflitto civile che avrebbe imperversato in Spagna dal 1936 al 1939 e che avrebbe gettato il paese in una delle dittature più spietate e lunghe dell’intera storia contemporanea, il franchismo.

Organizzata dall’Associazione Cultura Euterpe APS di Jesi (AN) con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Castelfidardo (AN) che ha inserito l’evento all’interno del ricco contenitore di iniziative per il Natale 2022, la serata vedrà alternarsi un connubio di poesia e musica grazie alla presenza di professionisti di pregiata caratura che si dedicheranno agli interventi musicali.

Il saluto introduttivo sarà dato da Ruben Cittadini, Assessore alla Cultura del Comune di Castelfidardo. Si proseguirà poi con l’intervento del poeta e critico letterario Lorenzo Spurio (autore di numerosi saggi, contributi critici, testi, anche poetici di lettura e approfondimento sul poeta spagnolo) che parlerà in particolare dei principali pregiudizi storici (in parte ancora vivi) sulla figura di Lorca e la sua stigmatizzazione sociale e della sua importante esperienza di viaggio Oltreoceano che per nove mesi, tra il 1929 e il 1930, lo vide “cittadino” americano (a New York prima e Cuba poi). Esperienza, quella della Grande Mela, che ebbe sul poeta una grande influenza e che lo portò a scrivere varie opere (tra cui le poesie di “Poeta a New York”, dal gusto surrealista) e gli valse l’occasione di importanti incontri artistici, collaborazioni e gli permise di avvicinarsi al Teatro sperimentale del periodo.

Nel corso della serata il chitarrista anconetano Massimo Agostinelli assieme alla mezzosoprano Chiara Guglielmi eseguirà brani del repertorio musicale di Lorca (“Los cuatro muleros”, “La tarara” e “Sevillanas”) assieme ad altre composizioni dalle dolci e cadenzate sonorità andaluse.

Oltre ad alcuni testi lorchiani tratti dalla sua produzione popolare, per la quale è maggiormente noto, la dicitrice Chiara Guglielmi darà lettura ad alcune poesie del periodo americano nelle quali Lorca denunciò con toni quasi apocalittici il delirio e la frenesia dell’uomo in una società troppo macchinizzata e spersonalizzante. La stessa lettrice darà lettura a qualche componimento di Lorenzo Spurio dedicato a Lorca pubblicato nel 2016 nella plaquette “Tra gli aranci e la menta”, nell’occasione dell’ottantesimo anniversario dalla sua morte.

La S.V. è invitata a partecipare. L’evento è liberamente aperto al pubblico.

Lorenzo Spurio (Jesi, 1985), poeta, scrittore e critico letterario. Per la poesia ha pubblicato Neoplasie civili (2014), Tra gli aranci e la menta. Recitativo dell’assenza per Federico García Lorca (2016; 2020), Pareidolia (2018) e Il restauro delle linee (2021). Intensa la sua attività quale critico letterario con la pubblicazione di vari saggi in volume: La metafora del giardino in letteratura (2011), Cattivi dentro: dominazione, violenza e deviazione in alcune opere scelte della letteratura straniera (2018), Il canto vuole essere luce. Leggendo Federico García Lorca (2020) e Inchiesta sulla Poesia (2021). È riconosciuto come uno dei maggiori studiosi e saggisti lorchiani nel nostro Paese. Ha tradotto dallo spagnolo, tra gli altri, racconti di César Vallejo e poesie di Federico García Lorca, Rafael Alberti, Luis Cernuda, Miguel Hernández, Antonio Machado,

Chiara Guglielmi, mezzosoprano, nata a Luino, residente a Milano, si è diplomata in canto presso il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma, perfezionandosi successivamente con il M° Giovanna Canetti. Laureata in Lettere e Filosofia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ha vinto tre terzi premi in Duo nella sezione di musica da camera, e ha tenuto numerose conferenze-concerto. Ha ricoperto i ruoli nelle opere “Cavalleria rusticana”, “Madama Butterfly”, “Il trovatore”, “La traviata” e altri; attiva nella musica sacra, ha eseguito come solista “Israel in Egypt”, “Judas Maccabaeus”, “Messiah” e altri. Si è esibita in Brasile e in Francia in chiusura di convegni scientifici con repertori di musica rinascimentale e napoletana; recenti i concerti con l’ensemble Baschenis a Carpi, Milano, Pavia e Como. In duo con la chitarra si è esibita recentemente nelle principali città italiane ed in Spagna, Norvegia e Montenegro.

Massimo Agostinelli è considerato uno dei principali esperti del repertorio dell’Ottocento per chitarra. Ha al suo attivo oltre mille concerti solistici e cameristici nelle principali città italiane ed europee, quattordici realizzazioni discografiche in prima mondiale, per chitarra sola, di opere di Matiegka, Sola, Monzino, Paganini, Giuliani, Molitor e Mertz, per le etichette Agorà Musica, Urania e Veermer di Milano. Laureatosi in chitarra presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli, ha dato inizio alla sua attività professionistica nel 1982, risultando vincitore di vari concorsi di chitarra. È direttore artistico dell’Associazione Musicale Ottocento. Ha predisposto la catalogazione analitica delle musiche per chitarra dell’Ottocento nelle biblioteche italiane ed europee. Impegnato nel campo della saggistica, scrive regolarmente nelle principali testate giornalistiche per chitarra. Nel dicembre del 2021 è stato premiato a Bergamo per l’evento “Segovia Day”, per le sue qualità artistiche, organizzative e di ricercatore storico della chitarra.

Domenica 4 dicembre Cupramontana la presentazione di “Con gli occhi di un bambino” di C. Dellabella

COMUNICATO STAMPA

Domenica 4 dicembre a partire dalle ore 17:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Cupramontana (AN) si terrà la presentazione al pubblico del volume narrativo autobiografico “Con gli occhi di un bambino” dell’autore e artista locale Cristiano Dellabella recentemente dato alle stampe.

Il volume, interamente curato da Euterpe APS di Jesi (AN), ente del Terzo Settore del quale Dellabella è Consigliere da alcuni anni, si compone della narrazione di un giovanissimo Cristiano immerso nella vita modesta ma ricca di insegnamenti della campagna di una volta.

Arricchiscono il volume, oltre ad alcune poesie dell’autore e foto che lo ritraggono insieme di familiari vari anni fa, le note di lettura di Enrico Giampieri (Sindaco di Cupramontana) e Luigi Cerioni (ex Sindaco di Cupramontana ed ex Presidente della Provincia di Ancona) e quelle di approfondimento di Lorenzo Spurio (Presidente Euterpe APS) e Gioia Casale (Vice presidente Euterpe APS).

Cristiano Dellabella è nato a Cupramontana nel 1971 ed è considerato un personaggio eclettico, smanioso di fare e di comunicare al mondo il suo messaggio positivo. Per lui l’arte è una componente essenziale del suo vivere al punto tale che divide la giornata tra il suo lavoro presso un’importante azienda vinicola della zona e la necessità di creare e di dar sfogo al suo estro artistico. Cristiano scrive, disegna e scolpisce. Ha partecipato ad alcune antologie poetiche organizzate dall’Associazione Euterpe di Jesi, ha illustrato alcuni libri per l’infanzia e prodotto le apprezzate “Chimere”, una serie di sculture realizzate con ferro recuperato da vecchi attrezzi agricoli antichi e moderni che ha esposto in varie mostre personali e collettive.

La presentazione del libro “Con gli occhi di un bambino” è organizzata da Euterpe APS con la collaborazione della Biblioteca Comunale di Cupramontana e dell’Archeo Club di Cupramontana e il Patrocinio Morale del Comune di Cupramontana e della Provincia di Ancona.

Dopo i saluti istituzionali di Giampieri e Cerioni si terranno gli interventi “I 150 anni della biblioteca” a cura di Claudia Pierangeli (Bibliotecaria dell’Università degli Studi di Macerata), “Cristiano scrittore e poeta, tra ieri e oggi” a cura di Lorenzo Spurio e “Dimenticare l’essenzialità” a cura di Gioia Casale. La poetessa e scrittrice jesina Marinalla Cimarelli intervisterà Cristiano Dellabella proponendogli alcune domande sulla sua attività letteraria e artistica.

La serata vedrà gli interventi musicali al flauto di Lucrezia Duca e di Antonio Cozzolino mentre le letture saranno a cura di Elena Gregori ed Erika Morici.

Sabato 19 nov. incontro con l’autrice jesina Marinella Cimarelli

Si terrà sabato 19 novembre a partire dalle ore 17:00 presso la Sala Maggiore del Palazzo dei Convegni (Corso Matteotti) a Jesi (AN) l’atteso evento interamente dedicato all’autrice locale Marinella Cimarelli, nota poetessa in lingua e dialetto e non solo. L’iniziativa – a firma di Euterpe APS – si tiene con il Patrocinio morale del Comune di Jesi, della Provincia di Ancona e la collaborazione della Scuola Musicale “G.B. Pergolesi”.

Sarà l’occasione per conoscere da vicino l’attività poetica di Marinella Cimarelli, collaboratrice del quotidiano locale “Vivere Jesi” con poesie scanzonate e versi ritmati in dialetto jesino che, sulle tracce dei grandi padri del vernacolo locale, negli ultimi anni mai ha fatto venire meno il suo autentico amore per la sua città natale.

A intervenire durante l’evento ci sarà il dott. Franco Burattini (psicologo, psicoterapeuta e artista) che parlerà di Marinella Cimarelli nel suo impegno professionale di assistente sociale, permettendo di avere una visuale completa sui vari aspetti preponderanti di questa frizzante donna. La Cimarelli nel 2011 ha pubblicato un libro anche relativamente alla sua branca professionale, un manuale dal titolo

“Preparazione agli esami di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Assistente sociale. Casi complessi: percorsi e strategie”.

A seguire si aprirà la presentazione della pregevole e ampia produzione letteraria dell’autrice. Il critico letterario Lorenzo Spurio – dopo la presentazione della biografia dell’autrice a cura dello scrittore Stefano Vignaroli – interverrà parlando del percorso letterario della Cimarelli, che si snoda tra prosa (raccolte di racconti e romanzi brevi) e poesia (in lingua e in dialetto jesino, tra cui il corposo volume “Mi diletto in dialetto” pubblicato nel 2015).

Ad arricchire la serata saranno i divertenti sketch dialettali della Cimarelli (estratti dalla sua opera “Botte e risposte” del 2021) nei quali frequentemente presenta con grande capacità e uno spirito di forte immedesimazione apprezzate scene domestiche della vita di ieri in comici siparietti tra coppie di personaggi ciarlieri e lamentosi.

Il poeta e artista Cristiano Dellabella proporrà alla poetessa alcune domande che consentiranno di conoscere più approfonditamente l’eccentrica e simpatica autrice jesina.

Gli interventi musicali saranno a cura di due ragazzi della Scuola Musicale “G.B. Pergolesi” di Jesi: Valentina Rossini e Riccardo Lunardi.

INFO:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

“Fiori di Poesia”: una serata di poesia con fiori, musica e immagini, a sostegno della realtà dello IOM

Sabato 22 ottobre a Jesi (AN) presso Palazzo Bisaccioni a partire dalle ore 16:30 si terrà l’evento culturale “Fiori di Poesia. Poesie e immagini di infiorate ed erbe disubbidienti” voluto e organizzato dall’Associazione EUTERPE APS di Jesi con il patrocinio morale della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Jesi.

L’iniziativa vedrà la presentazione al pubblico del volume antologico di poesie “Fiori di Poesia” stampato da Euterpe APS nei mesi scorsi al quale hanno preso parte poeti da tutta Italia con lo scopo di sostenere l’instancabile attività benefica dello IOM (Istituto Oncologico Marchigiano) di Jesi e Vallesina.

Il pregevole volume contiene le riproduzioni a colori di acquerelli dell’artista locale Manuela Testaferri e una foto dell’artista e performer recanatese Amneris Ulderigi.

La presentazione del volume è inserita all’interno di un contesto più ampio e articolato in vari interventi tesi ad approfondire, secondo varie angolature, l’affascinante mondo dei fiori.

Dopo i saluti di benvenuto di Lorenzo Spurio (Presidente di Euterpe APS) e quelli istituzionali di Luca Polita (Presidente del Consiglio Comunale di Jesi) si terranno gli interventi del professore Fabio Taffetani dell’Università Politecnica delle Marche e di Cristiano Dellabella, Consigliere di Euterpe APS, in veste di portavoce del Gruppo Infioratori di Cupramontana.

Il prof. Fabio Taffetani, Ordinario di Botanica sistematica dell’Università Politecnica delle Marche, supportato da un percorso visivo in forma di diapositive, terrà un intervento dal titolo “Erbe disubbidienti” nel corso del quale presenterà esempi del vasto campionario di erbe considerate “infestanti”, “erbacce” o “malerbe” il cui utilizzo potrebbe rappresentare un cambiamento radicale del nostro rapporto con l’ambiente e ricevere notevoli e inaspettati benefici per la nostra salute e la sostenibilità.

Cristiano Dellabella, scrittore e versatile artista, in qualità di portavoce del Gruppo Infioratori di Cupramontana, terrà un intervento su “Le infiorate e gli infioratori” dando accenni e curiosità su una tradizione particolarmente radicata nella nostra Regione, quella delle infiorate. Momenti di collante sociale nei quali i fiori risaltano per le loro lucenti tinte e per gli efficaci accostamenti grazie alla laboriosa manualità degli infioratori.

Durante la serata, come da deliberazione del Consiglio Direttivo di Euterpe APS, verrà conferita la nomina di Socia Onoraria alla dott.ssa Anna Maria Trane Quaglieri, fondatrice della sezione dello IOM di Jesi e Vallesina per la sua importante presenza sociale nel nostro territorio locale e per l’indiscussa e ingente attività umana e di sostegno che l’Istituto da molti anni porta avanti a beneficio e in supporto di realtà difficili e di dolore.

Ad arricchire la serata saranno alcune letture poetiche estratte dal volume antologico a scopo benefico che saranno fatte da Rosella Canari e gli interventi musicali di Valentina Rossini e Riccardo Lunardi della Scuola Musicale “G. B. Pergolesi” che, assieme a InfiorItalia – Associazione Nazionale delle infiorate artistiche e lo Iom – Istituto Oncologico Marchigiano Jesi e Vallesina, hanno offerto la loro collaborazione e il patrocinio all’iniziativa.

L’evento si terrà a Jesi sabato 22 ottobre a partire dalle 16:30 alla Sala Conferenze del secondo piano di Palazzo Bisaccioni (Piazza Colocci) con entrata da Via Francesco di Giorgio Martini n°5/b.

Info:

www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

“Rivisitando Michele Prisco. Tra testimonianze e riflessioni”. Conferenza online il 16 ottobre 2022

Lo scrittore napoletano Michele Prisco (1920-2003) al quale è dedicata la conferenza del 16 ottobre 2022.

L’Associazione Euterpe APS di Jesi ha deciso di dedicare una conferenza al noto giornalista e scrittore Michele Prisco (1920-2003) che esordì nel 1949 con la raccolta di racconti La provincia addormentata e avrebbe regalato al pubblico romanzi di grande fascino e ampia diffusione a partire da Gli eredi del vento (1950) e Figli difficili (1954), passando per il celebre Una spirale di nebbia (1966) col quale vinse il Premio Strega, traghettando il suo nutrito pubblico con numerosi altri romanzi (tra cui I cieli della sera del 1970; Il pellicano di pietra del 1996 e l’ultimo Gli altri del 1999) sino alla fine degli anni Novanta del Secolo Scorso.

“Un vero signore del romanzo”, lo definì Carlo Bo. Prisco ottenne grande successo e vinse i maggiori premi letterari tra cui il Premio Napoli nel 1971 con I cieli della sera, il “Frontino-Montefeltro” nel 1992 con Terre basse, oltre ai riconoscimenti alla carriera, il “Domenico Rea”, il “Pirandello” e il “Flaiano”, sebbene – come ha sottolineato nel tempo parte della critica e la famiglia – su di lui sia lentamente sceso un velame ingiusto di facile dimenticanza, a dispetto di un’opera così ampia, ricca di contenuti e celebrata dai più eminenti critici e saggisti del Belpaese.

L’iniziativa, che si terrà unicamente da remoto sulla pagina ufficiale di Euterpe APS – Jesi, si svolgerà domenica 16 ottobre 2022 a partire dalle 17:30 e vedrà la presenza di vari relatori tra critici, poeti, studiosi e amanti della letteratura che intendono dare il loro contributo per la rilettura e l’approfondimento di uno dei maggiori scrittori di sempre.

“Rivisitando Michele Prisco. Tra testimonianze e riflessioni” è il titolo dell’incontro che si aprirà con i saluti del poeta e critico letterario Lorenzo Spurio (presidente Euterpe APS) e quelli delle figlie dello scrittore, Annella e Caterina Prisco, rispettivamente Vice Presidente e Presidente del Centro Studi “Michele Prisco”.

Ad intervenire saranno poi il critico letterario Simone Gambacorta, che è stato componente del “Comitato per il centenario della nascita dello scrittore Michele Prisco” istituito dal Ministero della Cultura nel 2021, con un contributo dal titolo “La presenza attiva. L’ascolto della parola e dell’altro”. Seguiranno gli interventi del poeta e critico letterario fiorentino Iuri Lombardi dal titolo “Michele Prisco e la scuola napoletana: dissoluzione e nascita di un nuovo io nelle pagine di Una spirale di nebbia” e della poetessa e giornalista Michela Zanarella dal titolo “Gli eredi del vento: la campagna vesuviana racconta le ombre umane, l’inganno, l’accumulazione”.

Le letture scelte, alcuni brani estratti dal romanzo Figli difficili (1954), saranno a cura di Gioia Casale, scrittrice e Vice Presidente di Euterpe APS.

Per l’iniziativa, alla quale hanno fornito la loro collaborazione l’Associazione “Le Ragunanze” APS di Roma e il Centro Studi “Michele Prisco”, sono stati concessi i Patrocini Morali del Comune di Napoli, della Provincia di Napoli e dell’Università “Federico II” di Napoli.

Per assistere alla conferenza sarà necessario collegarsi alla pagina FB dell’Associazione (nome completo “Euterpe APS – Jesi” al link: https://www.facebook.com/euterpe.jesi) il giorno e all’orario indicati.

Attribuito il Premio alla Carriera a Giorgio Voltattorni, noto incisore ascolano

Sabato 10 settembre a Porto Recanati (MC) presso la Pinacoteca Civica “Moroni”, sita all’interno del Castello Svevo, si è tenuta la cerimonia di premiazione del VI Premio Nazionale “Novella Torregiani” – Letteratura e Arti Figurative dedicato al ricordo della celebre poetessa, scrittrice, fotografa e maestra portulana Novella Torregiani Grilli (1935-2015) organizzato dall’Associazione Culturale EUTERPE APS di Jesi (AN) con il beneplacito della famiglia.

Durante l’evento è stato consegnato – fuori concorso – il Premio alla Carriera al poeta e incisore Giorgio Voltattorni M. Precedenti premiati “alla Carriera” nelle altre edizioni del Premio sono stati, nell’ordine, il critico d’arte recentemente scomparso Armando Ginesi, la scrittrice e indigenista Loretta Emiri, l’artista e incisore Ottorino Pierleoni, il fotografo Riccardo Gambelli e la scrittrice e poetessa Antonietta Langiu.

Questa la motivazione del conferimento del Premio alla Cultura attribuito a Giorgio Voltattorni M. stilata dal poeta e critico letterario Lorenzo Spurio, Presidente di EUTERPE APS, letta durante la premiazione:

L’organizzazione di questo concorso letterario e artistico ha deciso di conferire il Premio Speciale (fuori concorso) “Alla Carriera” al poeta, critico d’arte e incisore Giorgio Voltattorni M. di Cupra Marittima (AP) ritenendo che il suo lungo e poliedrico percorso nel mondo della cultura regionale e non solo abbia tracciato un segno distintivo fatto di alta qualità, spessore, grande serietà, autentico impegno morale e precisione. Ingredienti, questi, così rari da trovare amalgamati insieme nel clima indistinto e rumoroso della cultura odierna nella quale Voltattorni è senz’altro inserito in consonanza alla sua natura di uomo mite e modesto, tendenzialmente improntato a eludere – o a rifiutare – posizioni che lo porrebbero troppo alla ribalta.

La sua duplice natura di poeta – tanto in lingua italiana che nel suo dialetto di Marano, che è il borgo antico di Cupra Marittima, nell’Ascolano – che amante, conoscitore e fine critico d’arte e artista – acquafortista in particolare – ha permesso di maturare la nostra convinta scelta di attribuirgli il Premio alla Carriera di questa edizione del concorso che, per l’appunto, è rivolto tanto alla letteratura quanto alle arti figurative.

Per poter comprendere quale è stato il percorso del Nostro che lo ha condotto sino ai nostri giorni, quali sono stati i suoi impegni principali nel mondo dell’arte uniti a un grande spirito di continua ricerca e di studio attento, risulta senz’altro utile parlare un po’ di lui. Questo consentirà alla platea qui raccolta di conoscerlo meglio o approfondire i suoi tanti interessi che ne fanno uno tra gli intellettuali delle nostre Marche plurali più interessanti, versatili e arricchenti per il panorama culturale collettivo.

Giorgio Voltattorni M. nasce a Cupra Marittima (AP) nel 1959. Risiede nell’antico borgo medievale di Marano (Cupra Marittima alta) del quale parla, scrive e difende alacremente il dialetto, la storia e le tradizioni folkloriche locali. Ha compiuto studi di carattere artistico e ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Quale poeta ha pubblicato i libri: Resti, Viversi e Pietre (Tipografia Elegraf, San Benedetto del Tronto, 1980), Altri baci (Rimoldi Grafiche, Cupra Marittima, 1983), Frammenti apocrifi (n.d., Cupra Marittima, 1987), Bestiario umano (Stamperia dell’Arancio, Grottammare, 1991) ed Elegie scalze (Ediland, San Benedetto del Tronto, 2018). Per la poesia in dialetto ha pubblicato: ‘Mbù de vènde tra le frónne / Un po’ di vento tra le foglie (Il pozzo nuovo, Venezia, 2021) e ‘Sté paròle de fanghe / Queste parole di fango (Il pozzo nuovo, Venezia, 2022).

Nel 1979 a San Benedetto del Tronto (AP) figura tra i fondatori del gruppo artistico “L’Acerba” assieme a Paolo Annibali, Francesco Del Zompo e Carlo Marchetti.

Nel 1987, assieme a Eugenio De Signoribus e a Luciano Bruni, ha fondato la rivista “Hortus”, semestrale di poesia e arte che ha diretto fino al 1991.

Continua e meticolosa la sua perlustrazione nel mondo dell’arte contemporanea della nostra Regione, che gli ha permesso di conoscere e di divenire amico (coltivando anche corrispondenze in parte pubblicate recentemente) con artisti di primo piano del Secolo scorso e della nostra contemporaneità. Questo fertile e continuo dialogo con l’arte lo ha portato alla lavorazione e scrittura di vari testi di carattere saggistico tra cui vanno annoverati: Le forme dello spirito (Stamperia dell’Arancio, Grottammare, 1993) sul pittore e incisore Carlo Marchetti (Offida, AP, 1956); Segni dall’infinito (Ediland, San Benedetto del Tronto, 2009), una monografia dedicata al pittore Nazzareno Agostini (Pagliare di Spinetoli, AP, 1950); L’assedio della parola (Cristoforo Colombo Librario, Ancona, 2011), una raccolta di studi sullo scultore Valeriano Trubbiani (Macerata, 1937 – Ancona, 2020); il recente volume Le Marche, l’arte plurale. 2 poeti e 45 artisti marchigiani (Il pozzo nuovo, Venezia, 2022) nel quale ha fornito suoi ricordi e analisi personali di alcune opere di geni indiscussi dell’arte figurativa e scultorea della nostra regione e la rievocazione di alcuni momenti di condivisione avuti con alcuni di essi. Nel volume sono inseriti, tra gli altri, l’incisore Luigi Bartolini (Cupramontana, 1892 – Roma, 1963), il pittore maceratese Gino Bonichi – noto come “Scipione” – membro della Scuola Romana (Macerata, 1904 – Arco, TN, 1933), il ritrattista Danilo Interlenghi (Fermo, 1921-2019), gli scultori Arnaldo Pomodoro (Morciano di Romagna, RN, 1926) e Valeriano Trubbiani, sino ai pittori Orfeo Tamburi (Jesi, AN, 1910 – Parigi, 1994) e Arnaldo Ciarrocchi (Civitanova Marche, MC, 1916-2004), solo per citarne alcuni.

Tra le curatele da lui prodotte figurano un’antologia di testi poetici sullo scultore Valeriano Trubbiani, Sigillaria (Cristoforo Colombo Libraio, Ancona, 1992) e una silloge di lettere inedite di intellettuali e artisti tra cui Marinetti, Morandi, Soffici, Bartolini e altri dedicate allo scrittore Leonardo Castellani dal titolo Caro Castellani (Andrea Livi, Fermo, 1993). Suoi testi sono presenti in antologie e riviste.

Medaglia d’oro “Una vita per l’arte” conferita al Premio di Poesia “Tronto” a Colli del Tronto nel 1996.

Complimentandoci per il suo intenso e prestigioso percorso culturale, quale poeta, amante della storia locale, studioso, attento demologo della sua realtà linguistica e folklorica, quale critico d’arte, artista rinomato, acquafortista di gran pregio e di unanime riconoscimento con varie mostre all’attivo, la presidenza di questo Premio ha deciso di conferire il Premio alla Carriera.

A consegnare il Premio attribuito a Voltattorni sono stati Lorenzo Spurio (Presidente Euterpe APS), Emanuela Antonini (Presidente del Premio) e Sergio Camellini (Presidente Onorario per le sezioni letterarie). Le Commissioni di Giuria erano presiedute da Carmen De Stasio (sezioni letterarie: poesia in italiano e dialetto, racconto e haiku), Melita Gianandrea (pittura) e Lorenzo Cicconi Massi (fotografia).

Da sinistra il Presidente di Euterpe APS LORENZO SPURIO, il poeta e incisore premiato col Premio alla Carriera GIORGIO VOLTATTORNI M., la Presidente del Premio EMANUELA ANTONINI e il Presidente Onorario per le sezioni letterarie SERGIO CAMELLINI.