Regolamento

 

Articolo 1 – Premessa

Questo Regolamento interno è parte integrante dello Statuto dell’Associazione Culturale Euterpe. I soci che aderiscono a qualunque titolo all’Associazione stessa lo condividono pienamente e senza riserve. Il presente Regolamento è approvato dall’Assemblea dei soci su proposta deliberata dal Consiglio Direttivo. Eventuali modifiche devono essere approvate dall’Assemblea dei soci in seduta straordinaria e solo se poste all’ordine del giorno.

Articolo 2 – Scopi

L’Associazione persegue gli scopi statutari attraverso l’azione diretta e indiretta dei soci, anche usufruendo dell’ausilio di persone ed entità esterne che agiscano esclusivamente per il raggiungimento degli scopi sociali nel loro operato in seno all’Associazione. Particolare riguardo sarà svolto per la diffusione della cultura letteraria tramite la promozione di concorsi e premi, già attivi come il Premio Nazionale di Poesia “L’arte in Versi” (sinora organizzato dalla Ass. PoetiKanten di Firenze, presieduto e coadiuvato da Lorenzo Spurio) o nuovi e l’organizzazione di eventi volti alla promozione e alla discussione di tematiche letterarie, come quelle proposte dalla rivista di letteratura “Euterpe”, aperiodico di letteratura esclusivamente digitale e la cui trasformazione in rivista cartacea periodica, potrà costituire un successivo interesse della Associazione.

Articolo 3 – Non esclusività

I soci sono liberi di appartenere ad altre associazioni o organizzazioni che non contrastino con gli scopi di “Euterpe” e hanno l’obbligo di non danneggiare l’Associazione con atti o gesti che contrastino con i principi statutari.

Articolo 4 – Norme comportamentali

È espressamente vietato, all’interno dell’Associazione, discutere su questioni che riguardino la politica, la religione, le credenze e gli orientamenti altrui e che comunque consistano in atti finalizzati a generare dissidio dentro e fuori l’Associazione stessa.

Lo scopo conviviale e culturale dell’Associazione si esprime attraverso la maturità e la consapevolezza di ogni singolo socio. I comportamenti offensivi, lesivi della dignità, indirizzati a creare dissidio o a portare offesa alla onorabilità dell’Associazione saranno puniti con l’espulsione dall’Associazione stessa, decretata dal Consiglio Direttivo e firmata dal Presidente che ne è legale rappresentante e garante. Al socio espulso non è consentito rinnovare la richiesta di ammissione alla Associazione.

Articolo 5 – Modalità di iscrizione del socio e versamento delle quote sociali

L’aspirante socio è tenuto ad accettare il contenuto dello statuto, del regolamento interno e ad accettare il pagamento della quota associativa annuale, deliberata dal Consiglio Direttivo entro il 31 Dicembre dell’anno precedente.

La quota sociale è una delle principali forme di autofinanziamento dell’Associazione e non può essere restituita in nessun caso. La quota associativa per l’anno in corso è di euro 10,00 (dieci) per i giovani, 15,00 (quindici) per gli ordinari.

L’aspirante socio deve compilare il modulo di iscrizione nel quale riporterà i suoi dati personali, compreso l’indirizzo di posta elettronica, che verrà utilizzato per le comunicazioni ufficiali.

Il modulo di iscrizione deve essere compilato e inoltrato in modo elettronico oppure stampato, compilato e spedito per posta alla sede dell’Associazione o consegnato direttamente ad un membro del Consiglio Direttivo.

Il Consiglio Direttivo, ricevuta la richiesta, decide alla prima riunione utile, sull’ammissione dei nuovi soci che abbiano fatto richiesta e comunque entro 60 giorni dalla data in cui è stata ricevuta la domanda di iscrizione; in assenza di un provvedimento di accoglimento entro il termine prescelto, tale domanda si intende respinta.

In caso di diniego tacito o espresso, il Consiglio Direttivo non è tenuto a esplicitare la motivazione di detto giudizio, che rimane insindacabile.

In caso di accettazione, il Consiglio Direttivo comunica l’esito positivo dell’iscrizione al socio tramite i recapiti forniti.

A decorrere dalla data in cui il Consiglio Direttivo o il Segretario iscrive l’aspirante socio nel Registro degli associati, questi viene considerato socio a tutti gli effetti con tutti i diritti e gli obblighi derivanti. Il socio deve quindi versare la quota associativa entro 15 giorni dall’accettazione della domanda da parte del Consiglio Direttivo, secondo le modalità di pagamento prescritte da questo regolamento. Non è consentito frazionare tale quota associativa per nessun motivo.

Il pagamento della quota associativa deve essere effettuato alle seguenti coordinate attraverso Bonifico bancario IBAN: IT31H0760102600001032645697 o Bollettino postale CC:  1032645697 (intestato ad Associazione Culturale Euterpe indicando quale causale: Tesseramento 2016) o versato in contanti al Presidente o altro membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione.

Per i nuovi soci: chi presenterà la domanda di ammissione dall’1 Gennaio al 30 Settembre, avrà la propria quota in scadenza il 31 Dicembre dello stesso anno; chi invece presenterà la domanda dall’1 Ottobre fino al 31 Dicembre, avrà la propria quota in scadenza il 31 Dicembre dell’anno successivo.

Chi presenterà domanda di ammissione dall’1 Ottobre al 31 Dicembre dello stesso anno, non avrà diritto di voto in merito all’attività dell’Associazione relativa all’anno in corso.

Il pagamento delle quote annuali di rinnovo deve avvenire entro e non oltre il giorno 1 marzo dell’anno di riferimento, passata la qual data il socio decade per morosità dalla appartenenza alla Associazione.

Il Presidente dell’Associazione, ottenuto il parere positivo della maggioranza del Consiglio Direttivo, si riserva la facoltà sia di offrire l’iscrizione all’Associazione a titolo gratuito a persone, enti ed organizzazioni che rivestano funzioni istituzionali o di supporto alle attività svolte dall’Associazione, sia di sollevare dal versamento annuale quei soci che si sono distinti per meriti acquisiti nella vita dell’Associazione, conferendo loro la qualifica di soci onorari a tempo indeterminato.

 Articolo 6 – Internazionalità

Possono essere soci tutte le persone di nazionalità straniera, senza distinzione di sesso, razza, religione o convinzioni e inclinazioni personali e politiche, purché comprendano la lingua italiana.

Articolo 7 – Diritti e doveri dei soci

I soci fondatori, ordinari e giovani hanno il diritto di partecipare alle Assemblee sociali e di votare per l’approvazione e le modifiche dello Statuto e del Regolamento, per la nomina degli Organi Direttivi dell’Associazione e per l’approvazione del rendiconto economico e finanziario, per l’esame del bilancio preventivo e della relazione sull’attività per il futuro. I soci onorari hanno solo funzione consultiva.

Tutti i soci hanno il dovere di contribuire al buon andamento della Associazione partecipando alla vita della stessa, facendo azioni di proselitismo verso nuovi soci e attivandosi con il proprio lavoro volontario alla riuscita delle iniziative culturali. Possono partecipare alle attività associative anche minorenni, di volta in volta, autorizzati da chi esercita la responsabilità genitoriale o rappresentanza legale.

I soci che, nell’espletamento del lavoro volontario richiesto dal Consiglio Direttivo, hanno sostenuto spese per conto della Associazione, hanno diritto al rimborso presentando idonea documentazione delle spese sostenute e preventivamente autorizzate. La documentazione delle spese sostenute deve essere presentata al Tesoriere, che effettuerà gli opportuni controlli contabili e amministrativi e predisporrà la scheda di rimborso spese. Il rimborso sarà effettuato di norma entro 60 giorni dalla presentazione della scheda.

La quota associativa dà diritto all’iscrizione all’Associazione nonché all’accesso gratuito, per la durata del suo anno solare di validità, alle attività promosse dall’Associazione, salvo diversamente previsto dal Consiglio direttivo in specifici eventi.

Inoltre l’adesione all’Associazione permette al socio di usufruire di promozioni o sconti concordati dall’Associazione con enti, organizzazioni o attività commerciali aderenti a specifiche iniziative pubblicizzate dall’Associazione (la durata nel tempo di tali promozioni o sconti è subordinata alla volontà dei singoli enti, organizzazioni ed attività commerciali di protrarle per la loro durata nel corso di ogni anno solare di tesseramento dei soci).

È facoltà di ogni socio recedere dall’Associazione in qualsiasi momento. Tale recesso non da diritto al rimborso totale o parziale della quota versata per l’iscrizione all’Associazione.

Articolo 8 – Sede e riunioni

La sede legale della Associazione corrisponde all’indirizzo fisico del Presidente della stessa.

L’Associazione si riunisce in sede diversa dalla sede legale per lo svolgimento delle attività organizzate dall’Associazione stessa: in quel caso deve essere presente almeno uno dei componenti il Consiglio Direttivo a garanzia della ufficialità della riunione. È fatto divieto ai soci di organizzare attività non autorizzate dal Consiglio Direttivo o dal Presidente.

Sono considerate accessorie le attività di comunicazione tra i soci in ambito telematico attraverso la posta elettronica o i Social Network e pertanto libere da vincoli che precludano l’espressione dei soci, tranne quando queste siano lesive della integrità morale e materiale dell’Associazione stessa. In questo caso il Consiglio Direttivo delibera l’espulsione del socio che contravvenga alla condotta consona all’appartenenza all’Associazione.

Durante le riunioni o eventi il socio deve mantenere il contegno consono all’evento ed è responsabile diretto di danni causati ai beni dell’Associazione o di appartenenza di chi ospita le riunioni dell’Associazione.

È motivo di espulsione dall’Associazione un comportamento lesivo della decenza (ubriachezza, molestie) e offensivo per le persone presenti.

Articolo 9 – Proprietà intellettuale dei contributi

I contributi di idee, articoli, pubblicazioni, disegni, fotografie, video, testi, ecc. forniti dai soci in qualunque modalità (brevi manu, posta, email, social network), quando non diversamente concordato con il Consiglio Direttivo, sono da ritenersi di proprietà dell’Associazione che ne dispone a suo piacimento.

I soci, quando non diversamente concordato, possono disporre delle loro creazioni per i propri blog, siti internet, pubblicazioni ecc. senza dover versare nessun corrispettivo all’Associazione.

 Articolo 10 – Sviluppo iniziative dell’Associazione

Le iniziative ufficiali dovranno essere assoggettate all’approvazione del Consiglio Direttivo, il quale vaglierà, approverà e stilerà il calendario di tutte le iniziative nell’arco dell’anno.

Per ogni attività intrapresa dall’Associazione che richieda un esborso economico, deve essere approvato dal Consiglio Direttivo un bilancio di spesa, con finanziamento reperibile sia dai fondi disponibili dell’Associazione stessa, sia tramite contributi forniti dai soci o da sponsor esterni all’Associazione. L’eventuale superamento di tale bilancio di spesa deve essere approvato dal Presidente o in mancanza dal Vice-Presidente, qualora non vi siano i tempi utili alla convocazione di un Consiglio Direttivo.

Nell’ambito delle attività promosse dall’Associazione, ogni socio regolarmente iscritto potrà, su base volontaria, contribuire in esclusiva o in collaborazione con altri soci o sponsor esterni, alla realizzazione dei singoli eventi, tramite una sponsorizzazione legata a contributi economici o con prodotti necessari alla realizzazione delle attività promosse dall’Associazione.

In occasione di tali attività promosse, qualora i soci o gli sponsor esterni abbiano accettato, su base volontaria, di contribuire alla realizzazione di uno specifico evento, potranno promuovere la propria attività durante l’evento stesso tramite materiale informativo (dépliants, banners, etc.). In aggiunta a tale modalità di promozione, l’Associazione provvederà a menzionare i soci e gli sponsor esterni che avranno contribuito ai singoli eventi nelle varie forme di comunicazione previste.

Articolo 11 – Votazioni in Assemblea

Le votazioni in Assemblea si fanno normalmente per voto palese. L’assemblea generale è presieduta dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vice Presidente, e deve essere convocata con almeno 20 giorni di anticipo, tramite comunicazione per posta elettronica. L’avviso di convocazione dovrà contenere l’indicazione di giorno, ora e luogo della riunione e l’elenco degli argomenti all’ordine del giorno. Saranno convocati in Assemblea tutti i soci in regola sia con le norme dello Statuto e del Regolamento, sia con il pagamento delle quote sociali.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono prese con voto favorevole della maggioranza dei presenti, quando non sia previsto diversamente dallo Statuto.

Articolo 12 – Condizioni generali di eleggibilità

Condizione generale di eleggibilità per tutte le cariche sociali è la qualifica di socio in regola con le obbligazioni assunte con l’Associazione.

 Articolo 13 – Cura degli spazi, dei beni e delle strutture gestite o utilizzate dall’Associazione

I soci sono tenuti a curare la vivibilità degli spazi in cui si svolgono le attività dell’Associazione e a mantenere integri i beni acquistati, gestiti successivamente alla data di costituzione.

In caso di danneggiamento o degrado dei suddetti spazi o beni ed in presenza di chiare responsabilità individuali, il Consiglio Direttivo ha facoltà di imporre al socio inadempiente il ripristino della situazione iniziale addebitando le spese a carico del socio stesso.

Jesi, 12 maggio 2016

 

Il Presidente                                                                          Il Segretario